19 marzo 2012
VALBRENTA. Sindaci soddisfatti dei risultati

Raccolta dei rifiuti «Il nuovo sistema piace ai cittadini»

Il Giornale di Vicenza 19/03/2012

Il nuovo sistema di raccolta differenziata funziona. Lo dicono i
sindaci, che manifestano la loro soddisfazione per i risultati
positivi che il nuovo servizio sta evidenziando. Lo confermano
i responsabili dell´Etra. Obiettivo del nuovo modello
organizzativo è il conseguimento di un livello di
differenziazione pari al 65% previsto dalla legge entro il 2012,
conseguibile con la raccolta porta a porta, ove possibile, della
frazione non riciclabile, e il potenziamento del circuito dei
rifiuti differenziati.
«Il nuovo modello di gestione del servizio è partito bene. -
dice il sindaco di Campolongo, Mauro Illesi - Non ci sono stati
problemi di rilievo. Qualche cittadino ha manifestato delle
difficoltà, mi sembra inevitabile, ma nessuna lamentela. Si sta
effettuando una buona differenziata. Sono contento anche
come sindaco per un risultato importante per il paese: prima
era evidente il disordine intorno ai cassonetti, ora c´è pulizia e
decoro».
Anche a Cismon il nuovo sistema sta funzionando al di là di
ogni ottimistica previsione. «È andato tutto liscio e il passaggio è stato assorbito abbastanza bene. -
dice il sindaco Luca Ferazzoli - Certamente qualche assestamento migliorativo si renderà
necessario sulla base di eventuali segnalazioni. I nostri paesi e contrade in alcune zone presentano
una conformazione più difficile rispetto ad altre e quindi sono inevitabili delle difficoltà. Vedo i
cittadini molto soddisfatti del nuovo sistema di raccolta differenziata».
Con la raccolta differenziata, quindi il recupero e riciclaggio di materie, e una significativa minore
quantità di secco, il cittadino vede in prospettiva qualche risparmio sulla bolletta.
«Il cittadino fa indubbiamente un sacrificio maggiore, necessario se vogliamo ottenere dei vantaggi
per l´ambiente. - sottolinea Ferazzoli - Con la differenziata l´utente si aspetta anche qualche
vantaggio economico, ma il contratto stipulato prevede degli aumenti. La riduzione della tassa non è
automatica. I vantaggi per il cittadino vanno visti perciò in prospettiva. Ritengo che il nuovo sistema
potrebbe portare a ridurre o almeno contenere i futuri aumenti».R.P.

Data di pubblicazione: 19 marzo 2012
Disqus