I suoli dei versanti terrazzati di Valstagna

’La formazione del suolo si deve all’interazione fra il materiale inalterato (roccia o materiali incoerenti) e i fattori ambientali (clima, organismi viventi e morfologia) che trasformano nel tempo il materiale di partenza e lo riorganizzano in orizzonti distinti in base ai processi pedogenetici prevalenti.
Lo studio dei suoli di questo territorio non può prescindere quindi dal avlutazione dell’intervento dell’uomo, che a causa della profonda trasformazione del paesaggio, rappresenta sicuramente il fattore principale nella formazione ed evoluzione dei suoli presenti. Le particolari condizioni morfologicihe, economiche e sociali del territorio hanno favorito, se no addirittura imposto, un’attvità di recupero di qualsiasi superficie coltivabile. La limitattezza di superfici idonee ha spinto gli abitanti di queste zone a rivolgere i propri sforzi verso i versanti soleggiati delle montgane che fiancheggiano la stretta valle del Brenta e ha dato vita alla costruzione di terrazzamenti imponenti con completa movimentazione e rimaneggiamento dei suoli preesistenti.
Lo studio dei suolidi quest’area si prefigge lo scopo di valutare la possibilità di recupero di questi sistemi terrazzati ormai abbandonati...’

Clicca qui sotto per scaricare lo studio

Data di pubblicazione: 2 settembre 2010
Disqus