Cismon

Chiesetta e scuola sul Col dei Prai - Mulattiera d’accesso dalla strada forestale e piccola sorgente con “ghiacciaia”

La Scuola e la Chiesetta sono edificate su un piccolo spiazzo a quota 1061 sul crinale tra la Val Lavello (a Sud) e la Val di Frassine (a Nord); il luogo è chiamato Col Brocco.

Clicca sull'immagine sottostante per vederla ad alta definizione

Lo spiazzo in realtà è una “banca” (terrapieno) ricavato sbancando la roccia a monte e costruendo una “masiera” a valle.

La chiesetta è dedicata a San Giuseppe ed è orientata lungo il versante del monte con direzione all’incirca a Sud Est. Presenta una navata all’incirca 8 metri per 5 e un’abside profonda 3.
Tutto l’edificio è costruito in pietra bianca locale su un basamento bugnato. La facciata è caratterizzata dalla porta principale di ingresso, con stipiti sagomati in pietra, sormontata da un piccolo oculo dalla cornice sagomata in pietra, sopra questa si trova una nicchia con la statua di San Giuseppe con il Bambin Gesù e un giglio. Sulla sommità della facciata, all’incrocio dei due spioventi del tetto, si trova un campaniletto a vela in pietre sagomate con una piccola campana.
Il fianco Sud è caratterizzato da una porta laterale di ingresso con stipiti sagomati in pietra e da due finestre a semiluna poste in alto.
L’abside non presenta aperture di alcun genere, è interamente costruita in pietra e nel punto apsidale mostra inglobata una soglia in pietra.

L’edificio propone stilemi tipici della tradizione valligiana del 1700, come le finestre a mezzaluna, mentre l’accentuata inclinazione delle falde del tetto richiama una tipologia nordica anche se non è estranea alla tipologia di copertura del vecchi fienili locali. La costruzione fu iniziata nel 1938 e ultimata nel 1943.

L’edificio della Scuola, posto ad Oriente della chiesa, è costruito su due piani, interamente in pietra locale ed è dotato di una cisterna interrata per raccogliere l’acqua piovana. Le testate delle travi del tetto sono sagomate elegantemente con l’ascia.
Il rustico locale di servizio annesso ai due edifici presenta ancora una tipica copertura in lastroni di pietra.

A poche centinaia di metri, verso Nord, scendendo lungo la mulattiera si trova una piccola ghiacciaia con copertura a falsa cupola che racchiude una sorgente d’acqua.

La scuola e la chiesa si trovano all’incirca al centro del territorio montano delle valli Chizza Lavello e Frassine.
Per queste valli il censimento del 1951 riporta un numero di residenti in “case sparse” di 128 abitanti.
Sempre sulla parte occidentale del Grappa un’altra scuola elementare fu costruita anche nella località “Al Lepre” in comune di San Nazario.

Data di pubblicazione: 15 agosto 2010
Disqus